All posts filed under: Interior

La casa della polvere

Soffitti a volta, muri girevoli, sezione aurea. Una casa di Roma cerca l’eternità in chiave moderna. C’è qualcosa di strano ma allo stesso tempo familiare in questo appartamento di Roma, progettato dall’architetto Antonino Cardillo. L’area relax al centro del soggiorno riposa su un “tappeto di legno”, un rettangolo di parquet circondato da un pavimento di cemento. Quest’ultimo, color talco, prosegue sulla parete, fino a circa tre quarti dell’altezza; poi la sua superficie liscia e setosa lascia spazio a una volta corrugata e ruvida come terra cruda che diventa tutt’uno con il soffitto. I contrasti tra la parte bassa della zona giorno e quella alta sono così forti e le scelte estetiche così decisamente insolite che si ci aspetterebbe, entrando, una sensazione di straniamento. Invece, l’effetto finale, è di déjà vu, come se si fosse in presenza di una realtà fuori dal tempo. «I rapporti tra i vari elementi dello spazio sono stati definiti con la sezione aurea», spiega Cardillo. «La relazione tra le parti è sempre 1:0,618». Arredi inclusi. La libreria, per esempio, ha 5 …

Peggy Journal. Il fai-da-te Italian style

Il 15 settembre nasce il primo magazine per il fai-da-te italiano, Peggy Journal. La sua ambizione? Permettere a chiunque di personalizzare i propri interior, senza mai compromettere la qualità del design. E creare, partendo dalla carta stampata, una community di appassionati della decorazione.         È il momento della riscossa per i nostalgici del cartamodello, per le mamme che passano i week end piovosi a chiedersi come intrattenere i bambini in modo creativo e per chi sogna di personalizzare la propria casa da sé, invece di chiamare l’arredatore. Dal 15 settembre arriva in edicola Peggy Journal (5,90 euro), un magazine bimestrale di interior che insegna a fare: come dipingere una stanza, realizzare piccoli oggetti, recuperare arredi, realizzare decorazioni col tricot o l’uncinetto… Non si tratta del solito cahier d’inspiration che poi lascia a bocca asciutta. Perché i lavori sono troppo complicati, le spiegazioni poco chiare, i costi elevatissimi. Peggy Journal infatti è nato con l’ambizione di trasformare chiunque in un “maker”. E di permettere la realizzazione di solutioni “disegnate”, progettate, di qualità. Come …

«Falsi, ma reali». Quando il computer crea gli interior

Troppo belli per essere veri. Ma anche troppo veri per essere finti. Chi direbbe mai, infatti, che gli ambienti che vedete in questa pagina non esistono? Che sono rendering, creati senza prodotti, senza costruire fisicamente nulla, senza set, allestimento, noleggio, montaggio, trasporto? Benvenuti nel mondo dei set virtuali, della fiction fotografica, del ritocco che non solo corregge ma inventa, crea, produce. L’equivalente, nel mondo degli interior, del cinema 3D, che vuole regalarci emozioni e mondi sempre e soltanto possibili. Fabrizio Rota lavora in questo universo dal 1998 ma il suo Apparent Reality, uno studio che realizza set virtuali per aziende doc italiane ed estere, è nato solo 3 anni fa. E va a gonfie vele, aumentato il proprio fatturato del 25% oni anno. Il motivo è semplice e Fabrizio lo riassume così: «Il 3D è il futuro e conviene: creativamente ed economicamente». Quanto sono diffusi i set virtuali? «Dipende dai settore merceologici. Negli interior sono soprattutto i produttori di cucine ma anche di ceramiche e di sanitari a usarli, alternandoli a set tradizionali. Più p …

Abigail insegna il gusto (online)

Oggi vorrei parlarvi dei suggerimenti di styling di Abigail Ahern. La decoratrice inglese, diventata celeberrima dopo che The Selby l’ha ritratta nella sua bellissima casa (che sembra un inno allo shabby-chic, se ve la siete persa sul Dcasa, seguite questo link e andate a pagina 158), da qualche tempo svela i suoi piccoli grandi segreti su un magazine che si scarica gratuitamente dal suo sito. Il link è questo: The Journal of Abigail Ahern, January issue. A chi può interessare? A chi ha il tempo, la voglia e anche la capacità di fare piccoli ma significativi ritocchi che possono davvero trasformare la casa spendendo poco. Ecco qualche esempio di cosa suggerisce Abigail. «Per un’atmosfera morbida, lasciate perdere i lampadari e usate tanti punti luce in salotto: a terra, sui tavolini». «Se la stanza è piccola, pensate in grande: mettete un’enorme lampada sopra una credenza, o uno specchio XXL sopra una mensola». «Usate i fiori! Vi faranno sentire meglio e daranno un tocco di vita all’ambiente». «Dipingete le pareti con colori scuri: al contrario di quello …

Cielo, mio marito!

Ve lo assicuro, è una storia d’amore. Non perdetevi questo bellissimo cortometraggio di Martial Schmeltz con Amandine Decroix e Pierre-Benoit Talbourdet Napoleone e mi raccomando, guardatelo fino in fondo. Rimarrete non solo stregati dagli splendidi interior (realizzati dal marchio del lusso francese Pierre Frey) ma anche ispirate su come ridare alla vita di coppia quel pizzico di erotismo in più. Da Nowness.