Comunicazione, Progetti
Leave a comment

Firenze tra design, artigianato e high tech

Photo: Giuliano Koren

Photo: Giuliano Koren

ENGLISH TEXT

Uso le belle immagini di Giuliano Koren per il progetto Edition of 9 di Something Good (di cui parlerò più sotto) per raccontare di un convegno potenzialmente molto interessante (viste le personalità che interverranno) che si tiene oggi a Firenze:  L’artigiano del XXI secolo: cultura, tecnologia, new media e manualità, promosso da Regione Toscana, Toscana Promozione, CNA Toscana e ARTEX.

Si tratta di un incontro che testimonia come design e artigianato stiano tentando, insieme, di trovare un futuro sostenibile attraverso la creazione di modelli di business e di comunicazione nuovi, incentrati sul web. Del resto ne abbiamo parlato proprio la settimana scorsa. Illustrissimi i nomi dei partecipanti.

Photo: Giuliano Koren

Photo: Giuliano Koren

C’è Carlo Ratti, direttore e fondatore del MIT Senseable City Lab (si occuperà di eshop, blogging potenzialità di vendita online legate allo sviluppo di nuove tecnologie sempre nuove); Stefano Micelli (autore di Futuro Artigiano), che illustrerà “Scenari di creatività contemporanea” offrendo case history di aziende che sono arrivate al successo scommettendo sul binomio new media e produzione artigianale; e il giornalista Simone Cosimi (di Wired.it e Style.it) che proporrà un focus specifico sul movimento dei maker e sull’artigianato 2.0. Ma ci saranno anche creativi che hanno messo in pratica il binomio tecnologia e manualità: Francesca Mazzocchi di Digital Makers, Super Duper HatsFattelo!, Giulia Tognellini di Thatsarte, Elisa Delogu e Lucia Principe di Pesci Pneumatici.

042__MG_3613

Le immagini che vedete sono invece tratte dal progetto Edition of 9, a cura di Something Good, un progetto di Zaven, Matteo Zorzenoni e Giorgio Biscaro che vuole essere una piattaforma di ricerca sul design e sulla comunicazione.

Si tratta di una collezione di oggetti per la casa progettati da designer internazionali e realizzati da artigiani italiani e presentati allo scorso Fuori Salone. Un progetto che, come quello di internoitaliano, si inserisce perfettamente nelle tesi che verranno esplorate al convegno di Firenze. Edition of 9 è infatti un progetto-racconto, pensato per condividere con il mondo il dialogo che da sempre esiste tra designer e artigiani. Quando si guarda un oggetto, se ne coglie infatti la forma e, nel migliore dei casi, l’idea che l’ha originata. Ma l’essenza del progetto (il filo rosso tra il cosa fare e il come farlo, la ricerca meticolosa del miglior materiale, tecnologia ed expertise da utilizzare per realizzarlo) sfugge ai più. I 9 designer coinvolti nel progetto hanno quindi creato storie incentrate su piccole realtà produttive locali, sul loro amore per i materiali, sulla loro cura per i dettagli e finiture e sulle loro sperimentazioni tecniche e formali. Edition of 9 parla quindi di progettazione come di un processo in divenire, portato avanti da più persone. E di quanto questo processo – pur fatto di azioni concrete e talvolta di expertise antiche – abbia trovato nella comunicazione in rete il suo più importante strumento di lavoro.

something_good_156

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *