Fuorisalone
Leave a comment

MDW17 Gli eventi – Ventura Centrale

Schermata 2017-03-27 alle 10.17.21Dov’è: Agli ex magazzini della Stazione Centrale, M2 e M3 Centrale e M2 Caiazzo, M1 Pasteur, via Ferrante Aporti.

Perché andarci: Più che un nuovo distretto, si tratta di una nuova location e chi ha trasformato questi ex magazzini (in attesa dalla mutazione, a lungo termine, in un centro commerciale, dove pare troveranno posto anche numerosi marchi di design) è Organization in Design, lo studio olandese che ha ideato – e con successo continua a organizzare – Ventura Lambrate (e che sta esportando il modello di marketing territoriale incentrato sul design in tutto il mondo). Le premesse perché si tratti quindi di un’operazione pensata – e soprattutto, trattandosi di una première, votata ai contenuti più che al semplice contributo economico dei partecipanti (il fattore che di solito porta alla rovina i distretti di design) – ci sono. La curiosità è lecita e una visita dovuta.

Da non perdere:

* Salviati, via Ferrante Aporti 21: cos’hanno in comune Ben Gorham (un passato da giocatore di basket professionista e ora parfummier) e Luca Nichetto, uno dei designer italiani più famosi al mondo? Da un lato la Svezia – dove Gorham, madre indiana e padre canadese, è nato, e dove Nichetto si è trasferito e lavora da anni. Dall’altro un certo amore per il vetro, come dimostreranno i lavori che hanno creato insieme per Salviati, il celebre marchio veneziano in fase di riscoperta e riammodernamento.

* Time Machine, via Ferrante Aporti 17: il designer inglese Lee Broom (che lancia anche in questi giorni con Harrod’s a Londra una collezione di vasi e ciotole in edizione limitta per lo storico marchio di ceramiche Wedgwood) celebra i suoi 10 anni di attività con un’installazione total white a forma di giostra

* Set, personale di Matteo Zorzenoni, via Ferrante Aporti 9:  7 box colorati con gli arredi della nuova azienda Scapin, esperta nella lavorazione del legno, vasi, complementi per la tavola, realizzati in vetro soffiato muranese da Nason Moretti e le lampade di MM Lampadari. Perfetto per “rubare” idee di styling.

* May I have your attention please?, via Ferrante Aporti 13: il sempre ironico designer olandese Maarten Baas ha creato una selva di megafoni giganti con l’azienda Lansvelt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *