Opinioni
Leave a comment

La Svezia e il design diffuso

Designer Anki Gneib took this huge wooden chandelier in the middle of nowhere in natute, to make people reflect on the issues of beauty

Designer Anki Gneib took this huge wooden chandelier in the middle of nowhere in natute, to make people reflect on the issues of beauty

ENGLISH TEXT: http://wp.me/p239y2-a0

È la prima volta che vengo alla Stockholm Design Week e sono molto, molto curiosa. Perché non c’è zona del mondo in cui si crede così tanto e intensamente nel valore del bello quanto in Scandinavia e in Svezia in particolare. Un paese dove davvero ogni cosa è progettata e pensata e ogni dettaglio è curato per migliorare l’esperienza del quotidiano. Basta guardarsi intorno a Stoccolma per capire come non ci sia niente di discordante in questo paesaggio cittadino in cui cose, spazi e persone formano un tutt’uno in cui l’armonia visiva non cade mai nel piattume ma, al contrario, sembra lasciare spazio a tutti per esprimersi con il massimo della loro creatività. L’Italia è il paese del design, certo. Ma di un design che è un piacere per pochi, quasi un lusso per chi non tanto ha i soldi per permetterselo quanto la cultura per comprenderlo. In Svezia è invece parte integrante della vita di tutti i giorni, sinonimo di una qualità a cui pochi hanno voglia di rinunciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *