Design, Progetti
Leave a comment

I maestri del paesaggio: guariremo in un giardino?

ospedale meyer firenzeDicono che al Chelsea Flower Show, l’evento clou della stagione per gli amanti del verde di tutto il mondo, ormai ci si saluti con un: «ci vediamo a Bergamo». Tale è l’attesa per «I Maestri del Paesaggio», l’evento-kermesse che ogni settembre – da quattro anni – trasforma la città lombarda in un giardino e accoglie la crème de la crème del garden e del landscape design internazionale.
L’edizione 2014 (dal 6 al 21 settembre) ha un programma ampio e per tutti i gusti (consultabile su www.arketipos.org).

Il lato «glamour» dell’evento non è però la ragione per la quale lo sto segnalando. Il tema dell’edizione 2014 de I Maestri del Paesaggio è infatti uno che mi sta molto a cuore: l’healing lanscape.

La traduzione in italiano di questa espressione è complessa, come ha spiegato il professor Giulio Senes, massimo esperto italiano di questa disciplina, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento. «Healing» significa infatti «terapeutico» ma anche «benefico» e «salutare» in un senso più olistico del termine.

Con Giulio Senes ho avuto il privilegio di parlare qualche mese fa sul tema dei «giardini terapeutici». La domanda che gli ponevo era se e in che termini il verde davvero può contribuire a far guarire un malato. La risposta, come potete immaginare è complessa, e la trovate in questo articolo (“Guarirò in un giardino” pubblicato su D la Repubblica). Ma, riassumendola ai minimi termini, è «sì»: senza ombra di dubbio la natura porta salute e talvolta – per alcune specifiche malattie e condizioni, anche guarigione (come racconta l’architetto Monica Botta nell’articolo e anche in questo video, realizzato durante il Fuori Salone di Milano).

L’argomento è affascinante e indaga davvero nel profondo il senso della parola “design”. Se il verde, già da solo, aiuta, infatti, nel processo di guarigione, «è solo il verde pensato e progettato che diventa healing», terapeutico da un punto di vista olistico, secondo il Professor Senes. Durante l’International Meeting di due giorni che chiuderà «I Maestri del Paesaggio» il tema verrà affrontato, oltre che da Senes, anche da Ulf Nordfjell, Antonio Perazzi, Pablo Georgieff di CoLoCo, Luciano Giubbilei, Stig L. Andersson, Kikyoung Kim e lo psicologo Ugo Morelli. Le premesse perché emergano tante interessanti risposte quindi c’è. Sarà un’occasione unica per chi ha il desiderio di capire – dati alla mano – come e in che modo il verde progettato (quindi il landscape design e il garden design) possono davvero migliorare la qualità del nostro quotidiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *