Design, Progetti
Leave a comment

Ron Gilad e Molteni: le nuove affinità

RonGilad_SmallTable

ENGLISH TEXT: http://wp.me/p239y2-b3

Ron Gilad, il campione dell’illusione, quest’anno presenterà una collezione di arredi per Molteni. Un interessante mix, quello tra l’azienda brianzola e il designer israeliano naturalizzato newyorkese: da un lato, il savoir faire di un campione del made in Italy, celebrato per i suoi arredi funzionali, che accuratamente evitano le iperboli aspirando alla veste di evergreen; dall’altro un giovane (ma già collaudato) creatore, maestro nel porre – attraverso i suoi oggetti a cavallo del design e dell’arte – domande sul confine che esiste tra l’astrazione e la funzionalità. Un binomio che incuriosisce. E che, a giudicare da questi tavolini, con piano a specchio, ha la potenzialità di portare entrambe le realtà un passo più in là: verso l’azzardo di una nuova fusione.

Schermata 2012-03-01 a 21.25.23

Ed è da leggersi sotto lo stesso segno, cioè quello della ricerca di un rinnovamento del marchio pur senza negare il meglio della propria tradizione, anche la campagna di Molteni, appena presentata. Per la prima volta, infatti, l’azienda ha “deciso di guardarsi con occhio straniero e di affidarsi a una squadra giovane”. Leggesi, tutta di estrazione (se non di nazionalità, almeno culturale) british, anzi targata Wallpaper: professionalmente parlando, sia l’art director Kuchar Swara, che la stylist Faye Toogood e il fotografo norvegese Marius W. Hansen devono moltissimo alle loro lunghe collaborazioni con Wallpaper. Un segno non solo del successo della creatività Made in Britain (e forse un insuccesso di quella italiana? Peccato…); ma anche dei tempi commercialmente tumultuosi che stiamo vivendo: i clienti (reali o potenziali) dei grandi marchi del design, forse oggi vivono soprattutto altrove. Chissà quanto dovremo aspettare perché la nostra crème aziendale sentirà di nuovo il desiderio di guardare in casa per creatività, nel prodotto e nella comunicazione. www.molteni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *