Comunicazione, Progetti
Leave a comment

Voci dal mondo del design

design-voices-people-thumb-800x400-36109

ENGLISH TEXT: http://wp.me/p239y2-ae

Un interessante ebook è disponibile da qualche giorno per il Kindle www.amazon.it/Design-Voices-ebook/dp/B0071CP2G2. Una pubblicazione nella quale, per una volta, parole e pensieri fanno la parte del leone rispetto alle immagini in una storia dedicata al progetto. Design Voices è una serie di interviste raccolte dall’autrice americana Anna Carnick www.annacarnick.com ed editate da Jeremy Lehrer che hanno per tema il presente e il futuro del design. Negli ultimi due mesi del 2011, Carnick ha parlato con Maarten Baas, Dror Benshetrit, Giulio Cappellini, Milton Glaser, Ross Lovegrove, Stefan Sagmeister, Massimo Vignelli, e Tokujin Yoshioka. Il suo scopo? Cogliere le tematiche che stanno sulle quali si sta focalizzando la loro attenzione, capire come interpretano i grandi cambiamenti economici e sociali cui stiamo assistendo e ragionare con loro sul come questi ultimi influenzeranno il mondo degli oggetti e della creatività a tutto tondo, forse cambiandone il volto. Ecco alcune citazioni dall’ebook, l’immagine sopra è stata tratta da Coolhunting.com:

design-voices-cover-thumb-488x620-36108

“Sono convinto che tra dieci anni la pressione sarà tale, in tema di ecologia, crescita della popolazione, necessità di un’economia che funzioni con energie provenienti da fonti non fossili, mancanza d’acqua, sempre maggior consumo di carne che ogni discussione incentrata sul glamour e sull’espressione della ricchezza personale risulterà completamente obsoleta”, Ross Lovegrove.

“Correggere l’opinione pubblica e farsi carico della promozione della qualità è e rimarrà sempre il compito di un buon designer”, Massimo Vignelli

“L’immagine statica continuerà a perdere importanza. Se qualcosa potrà essere animato, state pur certi che lo sarà. Il libro stampato scomparirà”, Stefan Sagmeister

(Essere creativi) “è un modo di guardare la vita. Spesso mi incontro con un avvocato e lui mi dice ‘Vorrei tanto che esser stato creativo come te nella mia vita’. Al che gli dico che lo è stato, e lo è tutt’ora. Davvero sono convinto che un buon avvocato sia estremamemente creativo. Forse il suo output non è tangibile come può esserlo un prodotto ma penso che la sensibilità che porta alla creazione sia evidente nel modo in cui affronti la vita e percepisci quello che succede intorno a te. Ogni cosa, vista nel modo giusto, può essere fonte di grande ispirazione”, Dror Benshetrit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *