VEDI TUTTI zoom_out_map

Design: il meglio del 2014

written by Laura Traldi

Gli oggetti per la casa più interessanti dell’anno (e perché lo sono).

Quali pezzi d’arredo – tra tutti quelli nati quest’anno – ha davvero cambiato il modo in cui viviamo la casa? Quale design ha contribuito in modo piccolo, ma determinante, a migliorare la qualità del nostro quotidiano? Ecco 12 oggetti che mi sono piaciuti. È una lista arbitraria, dettata semplicemente dal mio sguardo personale che ha cercato la bellezza emerge attraverso un look discreto, l’intelligenza silenziosa. Il design che non si dimentica, infatti, è poco sguaiato, aggiunge qualità al quotidiano con leggerezza e con un pizzico di simpatia, è un compagno di vita a cui non si può rinunciare perché ci aiuta con onestà.

ENGLISH-TEXT-BLOCK

 

 

Uno scrittorio salvaspazio con tutto il necessario per essere comodi, organizzati e leggeri. Segreto di Ron Gilad per Molteni & C.

Uno scrittorio salvaspazio con tutto il necessario per essere comodi, organizzati e leggeri.                                                         Segreto di Ron Gilad per Molteni & C.

 

Sdraiarsi sul divano non è mai stato così lecito. I braccioli di questo sofà infatti si adattano a qualsiasi desiderio. Ma quando è il momento di conversare lo schienale è dritto, per una postura a tutto comfort. Mariposa di BarberOsgerby di Vitra

Un divano su cui è lecito sdraiarsi (i braccioli sono mobili, perfetti per accomodare anche testa o piedi) ma su cui è anche possibile conversare (la seduta non ha la profondità eccessiva ormai standard per ogni sofà).                                                Mariposa di BarberOsgerby di Vitra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kera

La Warm Collection di Piero Lissoni per Kerakoll Design House: dieci declinazioni diverse di materiali di rivestimento tradizionali (cemento, resina e legno). Adoro la palette di grigi e neri materici…

torei nichetto cassina

I tavolini Torei di Luca Nichetto per Cassina mescolano tradizione e contemporaneità: infatti si incastrano in modo intelligente grazie alle forme e altezze diverse ma colori e materiali sono classici, senza tempo. Pratica la forma scavata del piano, a vassoio.

 

 

dd

La sedia Cora di Odo Fioravanti per Pianca mette insieme il calore del legno e la resistenza elastica della plastica. Il risultato è esteticamente piacevole ed extra comfort.

Grazie alla forma del peso che trascina questa tenda a rullo verso il basso, quando essa viene riavvolta scompare totalmente nel cassetto.

Una tenda a rullo che si nasconde totalmente (come un CD quando rientra nel suo player) nel cassetto di supporto, dando una pulizia formale inusitata a questo prodotto spesso non progettato ma subito. Di Giulio Iacchetti e Alessandro Stabile per Vesta is at my place.

12. MAXALTO CONVIVIO

Un sistema di chiusura roto-traslante permette a questa credenza di sfruttare al massimo lo spazio: le ante, infatti, si adagiano all’interno attivando anche un sistema di illuminazione. Convivium di Antonio Citterio per Maxalto.

coelux-4

CoeLux è un nuovo sistema di illuminazione di invenzione italiana che propone una luce in tutto simile a quella solare. Questa è una foto, non un rendering…

Una collezione di piastrelle che trasforma il pavimento in un bellissimo tappeto. Di Paola Navone per Bisazza.

Una collezione di piastrelle che trasforma il pavimento in un bellissimo tappeto. Di Paola Navone per Bisazza.

 

Un piccolo mobile angolare che aiuta a sfruttare lo spazio fino in fondo: è l'ultimo nato di Ikea PS.

Un piccolo mobile angolare che aiuta a sfruttare lo spazio fino in fondo: è l’ultimo nato di Ikea PS.

Una lampada che sfugge a ogni catalognazione. Può infatti essere appesa al soffitto, a parete o messa a terra ed è plug & play (rigorosamente con filo, una lampada può alimentarne anche un’altra, creando composizioni a piacere). Manta di Zaven per FontanaArte.

 

Un bagno pensato per chi ha problemi di deambulazione, sostegno ed equilibrio ma che ha anche stile. È bello quando il Design4All non sdegna l'estetica in nome della funzione. Ever di Thermomat, design Monica Graffeo).

Un bagno pensato per chi ha problemi di deambulazione, sostegno ed equilibrio ma che ha anche stile. È bello quando il Design4All non sdegna l’estetica in nome della funzione. Ever di Thermomat, design Monica Graffeo).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4 risposte a “Design: il meglio del 2014”

  1. pascucci anna paola ha detto:

    anche se non è cera gray, è ottima direi, la scelta fatta. Tutto pulito ma con sentimento e proprio per questo inseribile in -quasi- quasiasi contesto. Bella la vita!

  2. pascucci anna paola ha detto:

    Dimenticavo-Dire a Paola Navone che per pavimenti dipinti a tappeto, usare piastrelle rigorosamente opache, tipo le famose cementine. F o n d a m e n t a l e

  3. pascucci anna paola ha detto:

    Grazie, mai abbastanza grazie per darci la possibilità di vedere cose belle!

  4. Fabio Mancuso ha detto:

    Buongiorno,per partecipare a questo evento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

arrow_forward
arrow_back
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTERarrow_forward

Developed with love by re-create.it